Laboratorio di agricoltura. Stato e prospettive nella provincia di Macerata attraverso lanalisi censuaria.pdf

Laboratorio di agricoltura. Stato e prospettive nella provincia di Macerata attraverso lanalisi censuaria PDF

Nel corso degli ultimi decenni, il sistema socio-economico-territoriale di Macerata ha sperimentato uno sviluppo di tipo distrettuale tra i più consistenti in Italia, mentre lagricoltura ha mostrato un forte declino in termini occupazionali. Ciò nonostante, la provincia ha conservato caratteristiche demografiche e strutturali tali da essere classificata come significativamente rurale sia dallOCSE che dallUnione Europea. Lo studio svolto, che si è basato principalmente sullelaborazione delle informazioni tratte dai censimenti della popolazione e dellagricoltura, costituisce lo spunto per una riflessione strategica sul ruolo del primario, nel quadro dello sviluppo complessivo.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 5.44 MB
ISBN 8846460545
AUTOR Associazione A. Bartola (a cura di)
DATEINAME Laboratorio di agricoltura. Stato e prospettive nella provincia di Macerata attraverso lanalisi censuaria.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 07/02/2020

Vito Fumagalli era subentrato, come incaricato, a Girolamo Arnaldi nella Cattedra lasciata da quest'ultimo nel momento del trasferimento a Roma, provenendo dall'Università di Macerata, dove era stato Assistente di Nicola Cilento; nel 1976 veniva nominato Straordinario sulla stessa cattedra e nel 1979, Professore Ordinario. E’ stato, tuttavia, proprio quest’ultimo settore a presentare, relativamente al contesto nazionale, una performance particolarmente negativa (tab. 1.5): la contrazione degli addetti del settore è risultata nella Provincia pari a circa il -20%, rispetto ad una contrazione del -1,4% e del –3,9%, rispettivamente nella media nazionale e Nella fase iniziale il ruolo dei tecnici esperti dell’Assam è stato fondamentale perché, attraverso il rapporto di fiducia, hanno coinvolto e convinto gli agricoltori, in seguito, una delle caratteristiche principali dell’accordo è la reazione a catena che ha portato alla promozione tramite il passaparola con altri agricoltori interessati.