Il disagio della postmodernità.pdf

Il disagio della postmodernità PDF

Il disagio della postmodernità è uno dei libri fondamentali di Bauman. Una lettura imprescindibile per chiunque voglia capire il suo tempo in tutte le sue implicazioni e le sue contraddizioni.Non esistono guadagni senza perdite, e il sogno di una felicità per il guadagno, depurata del dispiacere per la perdita, è altrettanto vano della proverbiale speranza di un pranzo gratis. I guadagni e le perdite connessi a ognuno dei vari sistemi di convivenza umana vanno accuratamente conteggiati, per tentare di pareggiarli il più felicemente possibile. Ma non è mai esistito, e mai esisterà, un bilancio dove ci sia la voce dell’‘avere’, ma non quella del ‘dare’. La gioia della vita civile si ottiene solo insieme alla sofferenza, la soddisfazione va sottobraccio al disagio e l’obbedienza alla ribellione. La civiltà, quest’ordine artificiale imposto sul disordine naturale dell’umanità, è un baratto, un compromesso sempre rimesso in questione e volta a volta rinegoziato.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 7.67 MB
ISBN 8858131657
AUTOR Zygmunt Bauman
DATEINAME Il disagio della postmodernità.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 02/05/2020

Il Disagio della postmodernità, uscito di recente per i tipi di Laterza, fornisce una panoramica dei temi sul postmoderno, ne valuta le possibilità e i pericoli del pensiero e sviluppa idee su come una rinnovata lettura dei meccanismi che stanno alla base di questa trasformazione epocale, può rendere la società più consapevole dei problemi, delle sue insidie, dei suoi limiti e più Il disagio della postmodernità by Zygmunt Bauman pubblicato da Laterza dai un voto. Prezzo online: 17, 10 € 18, 00 €-5 %. 18, 00 € disponibile Disponibile. 34 punti carta E "il disagio della postmodernità nasce da un genere di libertà nella ricerca del piacere che assegna uno spazio troppo limitato alla sicurezza individuale". Da qui il confronto con il disagio dei nostri progenitori moderni: "Se la noia e la monotonia pervadono le giornate di coloro che inseguono la sicurezza, l’insonnia e gli incubi infestano le notti di chi persegue la libertà.