Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina.pdf

Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina PDF

Perché gli Italiani mangiano la pasta al dente? La tempura è davvero uninvenzione giapponese? Perché la pizza ha conquistato il mondo? E perché il sushi ha conquistato noi? E cosa centrano il baccalà con il Concilio di Trento e il caffè con la nascita delle compagnie di assicurazioni? Sono alcuni degli argomenti affrontati da questo libro. Tradizioni gastronomiche, modi di cuocere il cibo, maniere di comportarsi a tavola, passioni, repulsioni, valori estetici, tipicità, territori, sono altrettanti specchi del rapporto che gli uomini hanno con se stessi e con gli altri, con la propria terra, con la propria identità. Lespresso, il ragù, i tortellini, il pomodoro, la zucca, la mozzarella, il culatello, il baccalà, il parmigiano, la cassata sono molto più che semplici gourmandises. Sono particolari decisivi di quel grande affresco che è la nostra storia vista attraverso gli usi e consumi dellhomo edens.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 5.28 MB
ISBN 8815131590
AUTOR Marino Niola
DATEINAME Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 04/03/2020

Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina è un libro scritto da Marino Niola pubblicato da Il Mulino nella collana Intersezioni 2009: Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina, Bologna, Il Mulino; 2009: Il libro delle superstizioni (coautore Elisabetta Moro), Napoli, L'Ancora del Mediterraneo; 2009: Don Juan entre Nápoles y el Purgatorio in Visiones de Don Juan, Madrid, SECC, Sociedad Estatal de Commemoraciones Culturales; 2012: Non tutto fa brodo, Bologna