La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti.pdf

La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti PDF

Classicamente associata alla presenza del soprannaturale e del divino, nella letteratura italiana la montagna è entrata come veicolo di ascensione spirituale. Dal viaggio ultraterreno di Dante e dalla petrarchesca ascensione al Mont Ventoux fino alla produzione poetica di Tasso, il più concreto immaginario alpestre è quello di confine geografico, barriera settentrionale opposta alla tedesca rabbia. Con lavvento della curiosità barocca e soprattutto dellinquietudine preromantica, gli intellettuali dItalia rivolsero lo sguardo alla catena alpina subendone il fascino e traducendone in poesia il piacevole orrore. Nel Novecento la montagna è narrata e descritta da varie angolature: meta turistica, luogo di fuga dallopprimente civiltà urbana, terra di cimento e di valore negli anni della guerra, dimensione intima e totalizzante in alcuni scrittori, fino ai correnti indirizzi che cercano in essa gli echi di quella natura selvaggia avvertita come sempre più in pericolo.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 3.36 MB
ISBN 8825519966
AUTOR Luca Alessandri
DATEINAME La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 03/04/2020

Specializzata in letteratura di montagna, Tararà Edizioni nasce con l’obiettivo di contribuire, attraverso la pubblicazione di testi inediti e di opere meno note, alla creazione di una grande Biblioteca della montagna.I libri di Tararà Edizioni, suddivisi in sette collane (Di monte in monte, Storie, Studi, Guide, Dimorare, Parole e immagini, Nanetti), dedicano ampio spazio anche alla Appunto comprendente una breve trattazione su come la figura della donna era descritta nelle opere di Dante e del Petrarca. L'appunto mette anche a confronto il modo in cui i due poeti descrivono E’ Paolo Cognetti, milanese di 39 anni, il vincitore del Premio Strega 2017.Uno degli eventi più prestigiosi nel panorama culturale italiano ha assegnato l’ambito riconoscimento all’autore di Le otto montagne (Einaudi), che nel rush finale si è affermato con un notevole vantaggio (208 voti) sulla seconda classificata (119 voti), Teresa Ciabatti, con La più amata di (Mondadori).