Cosimo I de Medici ed Eleonora de Toledo. Vita coniugale a Pisa.pdf

Cosimo I de Medici ed Eleonora de Toledo. Vita coniugale a Pisa PDF

Le testimonianze contenute nel carteggio intercorso fra i segretari e i sottomaggiordomi al seguito della famiglia ducale a Pisa e Pier Francesco del Riccio, maggiordomo maggiore e segretario del Duca Cosimo I de Medici residente a Firenze, permettono di conoscere alcuni a petti della vita quotidiana della famiglia ducale durante i frequenti soggiorni nel palazzo di Pisa. Si compone, così, limmagine della vita pisana di Cosimo e di Eleonora nel periodo compreso fra il 1539, anno delle nozze fra Cosimo I de Medici ed Eleonora Alvarez de Toledo, e il 1562, anno della morte della Duchessa di due dei figli della coppia ducale: Garzia e Giovanni. Si hanno a disposizione molte informazioni non solo sulla organizzazione del lavoro per il funzionamento del palazzo, ma anche sulla ristrutturazione e il nuovo arredo del palazzo, sullo stato di salute della famiglia ducale, per non parlare dellattenzione e delle cure profuse per labbigliamento dei Duchi, dei loro figli e del personale del palazzo. Vi sono poi frequenti accenni ai momenti di svago dei Duchi, frequentemente dediti alle battute di caccia e di pesca nei boschi e lungo i fiumi nei dintorni della città, annotazioni di piccoli accadimenti quotidiani e di eventi come la visita dei parenti o di illustri ospiti che, coinvolgendo tutta la corte nelle attività di accoglienza, spezzavano il ritmo della vita quotidiana.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 8.22 MB
ISBN 8846745345
AUTOR Daniela Stiaffini
DATEINAME Cosimo I de Medici ed Eleonora de Toledo. Vita coniugale a Pisa.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 03/05/2020

The cultural world of Eleonora di Toledo, Duchess of Florence and Siena by Konrad Eisenbichler ( Book ); Moda a Firenze, 1540-1580 : lo stile di Eleonora di Toledo e la sua influenza by Roberta Orsi Landini ( Book ); Firenze 1539 : musiche fatte nelle nozze dello illustrissimo duca di Fierenze il signor Cosimo de' Medici et della illustrissima consorte sua mad.